Alla ricerca delle vecchie e dolci tradizioni

Successo in termini di partecipazione e apprezzamento il progetto Ptof di cucina tenuto dai docenti Tona, Petrolo e Di Dio.

Attraverso i ๐’๐ž๐ซ๐ฏ๐ข๐ณ๐ข ๐€๐ฅ๐›๐ž๐ซ๐ ๐ก๐ข๐ž๐ซ๐ข presentiamo la scuola del fare, che si caratterizza per una tipologia di azione didattica che permette l’affiancamento di attivitร  pratico-laboratoriali anche in orario extra-didattico, favorendo il potenziamento delle competenze degli studenti.
Percorsi che riscontrano sempre grande interesse e partecipazione, come รจ successo con il progetto PTOFย ๐€๐ฅ๐ฅ๐š ๐ซ๐ข๐œ๐ž๐ซ๐œ๐š ๐๐ž๐ฅ๐ฅ๐ž ๐ฏ๐ž๐œ๐œ๐ก๐ข๐ž ๐ž ๐๐จ๐ฅ๐œ๐ข ๐ญ๐ซ๐š๐๐ข๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ข, che ha coinvolto gli studenti del biennio dell’Alberghiero dell’IISS “Archimede” di Rosolini.
Cinque gli incontri pomeridiani, realizzati nei mesi di febbraio e marzo, a cura dei professori Giovanni Tona e Marcello Petrolo e dell’Itp Giacomo Di Dio. 15 ore di formazione in laboratorio hanno permesso agli studenti di apprendere come realizzare una selezione di piatti tipici della tradizione culinaria locale, nel fedele rispetto delle pratiche culinarie di un tempo.
In cucina, le moderne planetarie hanno ceduto il posto a ๐›๐ซ๐ข๐ฎ๐ฅ๐š (spianatoia) e ๐›๐ซ๐ข๐ฎ๐ง๐ข (bastone) per una resa perfetta dell’impasto.